“Meglio avere in casa un granello di pepe che una cesta di zucche.”
(Proverbio cinese)

Con Spezie indichiamo tutte quelle sostanze aromatiche di origine vegetale, utilizzate per insaporire e aromatizzare gli alimenti, tanto che spesso il merito della bontà e della fama di alcuni piatti va proprio a loro!

Anticamente molte di queste venivano impiegate in altri usi, ad esempio: nella medicina e nella farmacia, in rituali religiosi, in cosmesi o in profumeria.  

Infatti, le spezie sono preziose per la salute, in quanto fonte di sali minerali, vitamine, fibre e sostanze antiossidanti.

L’ambito delle spezie è vasto e interessante, per questo oggi, noi di Raró abbiamo intervistato Marco Savona, che da 20 anni è entrato in questo magico e affascinante mondo, che non ha mai più lasciato, fondando l’Azienda James 1599, una realtà che si occupa di selezionare Spezie di qualità, provenienti da tutto il mondo!

Ecco cosa ci ha raccontato:

-Buongiorno, Marco. Innanzitutto vorrei ci raccontassi l’origine del nome James 1599, come mai questo particolare nome?


Il nome deriva da una ricerca fatta sulla Compagnia Britannica delle Indie Orientali, che nacque proprio nel 1599
Evidenze storiche hanno infatti dimostrato che il 1599 fu l’anno in cui l’Inghilterra decise di dare il via a queste Compagnie e nel 1600 la regina Elisabetta I d'Inghilterra gli conferì il monopolio del commercio nell'Oceano Indiano. 
Mentre, James, era il cognome più comune tra quei pirati che solcavano il mare in cerca di spezie, una fonte di grande ricchezza a quel tempo.
Abbiamo perciò creato la figura di James Shalton, un avventuriero esploratore della corona inglese, un pirata poeta, che si occupava proprio delle navi che salpavano per andare alla scoperta di nuove spezie.


-Quando è nata la tua azienda?


L’azienda James 1599, è nata circa 4 anni fa, su un progetto di ricerca di prodotti di qualità, come facevano i vecchi pirati, con lo scopo di distribuirli e portarli sulle tavole. James 1599, ha infatti scelto da sempre, di andare alla ricerca solamente di prodotti di altissima qualità, per uscire dal marasma della bassa qualità dei supermercati e differenziarsi.


-Perciò, quando è nata la tua passione per le spezie?


É nata per puro caso!
Io ormai studio le spezie da 20 anni, all'inizio mi sono avvicinato per pura curiosità, poi sono stato “costretto” a lavorare per un po’ nel ristorante di famiglia e lì mi sono accorto che non era la cucina il mio principale interesse ma, tutto quello che era spezie ed erbe! 
Un po’ come Amélie, del Favoloso mondo di Amélie, la mia “mania” è quella di dover toccare tutti i semi, studiarli, ingrandirli, osservarli nei minimi dettagli.


-Ci racconti un po’ come funziona il processo di selezionamento di queste spezie? 


Noi, a differenza del 99,99% delle altre realtà che trattano spezie, non abbiamo un unico fornitore, che sarebbe la cosa effettivamente più comoda. Solitamente, infatti, si individua un importatore e si viene riforniti sempre dallo stesso. 
Noi abbiamo iniziato da subito a contattare i fornitori e ad assaggiare sia a secco, sia in cottura le spezie, così negli anni abbiamo individuato tutta una serie di prodotti, scartando quintali di altri prodotti che non rispecchiavano i nostri standard. 
Ad esempio, il nostro Pepe dono della foresta, arriva da un micro importatore inglese, il Pepe di Timut, arriva da una micro farm del Nepal, e così via.
Un’altra cosa che ci contraddistingue è che a differenza di altri, le miscele non le compriamo già fatte, ma partiamo dal prodotto di alta qualità in purezza e creiamo ricette prodotte internamente.
Anche qui, sarebbe molto più facile comprare le ricette già fatte, in questo caso però i produttori, nel creare le miscele, usano prodotti “di scarto”, tutte le rotture e i prodotti che non rispettano standard estetici, vengono macinati per creare le ricette. Un po’ come si fa con i salami!
Noi, invece, partiamo esclusivamente dal prodotto puro, lo stesso che utilizziamo anche nella vendita.


-Puoi indicarci quali sono secondo te i Best Seller o i prodotti più richiesti di James 1599?


In realtà essendo una selezione molto alta, nominando solo alcune spezie farei un torto a qualcuna delle mie “bimbe” e invece non è così!
Però, i prodotti che vanno di più, sono quelli per il mondo del barbecue, le miscele che creiamo per noi e per i nostri clienti e, tra i prodotti più importanti posso citare: 
Il Pepe Nero Tellicherry, che rappresenta solamente il 2,5% del raccolto, quindi la punta di qualità; il Pepe di Timut, un pepe agrumato che richiama sentori di pompelmo rosa, frutto della passione e bergamotto; il nostro Zafferano, che ad oggi, io non sono ancora riuscito a trovare nulla di meglio! Non perché è il nostro, ma perché è un prodotto fantastico, sia per profumo che per colore; la nostra Cannella Regina di Ceylon, ovvero, una cannella di alta qualità disidratata e macinata; e tra le miscele, la nostra miscela Chimichurri, ideale sia per la carne che per creare l’omonima salsa, molto popolare nei Paesi del Sud America.


-Hai detto che create le ricette per i vostri clienti, chi sono e in cosa consiste?


Noi collaboriamo con professionisti come Marco Agostini, uno dei punti di riferimento italiano nel mondo del barbecue, con il quale siamo partiti con 3 ricette e ora siamo circa alla decima. 
Oppure, creiamo miscele di Rub per Team che fanno gare internazionali, oltre a lavorare con la Ristorazione Stellata, fornendo prodotti in purezza, come facciamo con Felix Lo Basso


-Quanti sono in totale i vostri prodotti?


Tra miscele, erbe, pepe e sale, siamo a circa 130 prodotti, alcuni a listino altri no, che reperiamo su richiesta per alcuni clienti. 
Purtroppo le spezie non sono così conosciute! In Italia la gente in media ne consocie si e no 18, ma sono centinaia le spezie che si trovano nel mondo!
Un’altra cosa che facciamo è quella di seguire con il packaging la qualità dei nostri prodotti, ad esempio usiamo solo vetro italiano e cerchiamo di abbinare le spezie ai colori del pack. Ogni spezia ha infatti un'etichetta con il suo colore, in modo che nei nostri scaffali ci sia questo arcobaleno di colori che rispecchia la nostra gamma di spezie. 


-La ringrazio per il suo tempo, è sempre un piacere ascoltare le storie di chi, partendo da una passione, grazie all’originalità dei prodotti è riuscito a distinguersi. Perseguendo valori di qualità e genuinità e alla continua ricerca di prodotti che rispettino gli standard prefissati.


Il segno distintivo di James 1599 è quello di offrire prodotti sani, controllati e sostenibili e noi di Raró Shop li vogliamo mettere a disposizione dei nostri clienti, per offrire ogni giorno solo il meglio delle realtà italiane.

Visita la nostra sezione dedicata e scopri tutte le spezie James 1599.

Scritto da Raro Shop
Trova articoli simili
produttorispezie

Altre storie

L'Apicolura Colle Salera

Oggi abbiamo intervistato Walter Pace, apicoltore e fondatore di Colle Salera, un’azienda a conduzione familiare che produce Mieli Biologici Monofl...

Investire in Rum: le bottiglie da non perdere

Il rum. Un distillato un tempo "piratesco", oggi parente sempre più nobile dei mostri sacri dell'alto grado, come il whisky. Da qualche tempo i bev...