5 curiosità che (forse) non sai sul Gin!

Oggi parliamo di una delle bevande più popolari nel mondo, la base più richiesta tra i grandi cocktail dell’estate, ebbene sì, stiamo parlando del Gin!
Il Gin si produce attraverso la distillazione di un fermentato ricavato solitamente da diversi cereali, nella quale è messa a macerare una miscela di erbe botaniche, oppure, per infusione di quest’ultime in alcol o ancora con l’aggiunta delle erbe aromatiche successivamente alla distillazione. Non esiste nessuna regola che stabilisce la scelta e il dosaggio delle erbe, degli aromi e delle altre spezie che compongono questa acquavite. La presenza delle bacche di ginepro nella miscela di erbe usata per la macerazione e la fermentazione gli conferisce il suo inconfondibile profumo!
Ma nonostante sia uno dei drink più amati di sempre, neanche i bevitori più appassionati conoscono tutte le curiosità che stanno dietro a questo gustoso alcolico!

 

Ecco quindi 5 curiosità che forse non sai sul Gin:

1)

Il precursore del Gin è nato per la prima volta proprio in ItaliaNella Scuola Medica Salernitana, di Salerno, con l’intento di produrre un farmaco che fosse in grado di trasmettere le proprietà mediche e benefiche del ginepro. 
La formula originaria venne poi modificata da un medico dei Paesi Bassi che voleva trovare un rimedio per curare i soldati olandesi impegnati nelle Indie Orientali, il Gin quindi è nato a tutti gli effetti in Olanda! 
Fu solo nel XVII secolo, durante la Guerra dei Trent’anni, che gli inglesi conobbero questo distillato. Il gin era usato infatti dai soldati nelle colonie britanniche per coprire il sapore del chinino, l’antimalarico usato all’epoca, che era molto amaro e difficile da bere. Il chinino veniva sciolto in acqua gasata, creando così un vero e proprio Gin&Tonic
Il primo ministro del Regno Unito Winston Churchill affermò:
«Il gin tonic ha salvato più vite e menti degli uomini inglesi che tutti i medici dell’impero.» 
Dopo la sua introduzione in Inghilterra, il suo consumo è aumentato in modo significativo! 

2)

La produzione e il consumo di Gin si sono diffusi in tutto il mondo, specialmente in Europa e nel Nord America.
Nel 2009 è stato creato il World Gin Day, ogni secondo sabato del mese di giugno.
Ecco l’ultima classifica relativa al consumo di Gin nel mondo:
1° Spagna: con 1.07 litri a persona
2° Belgio: con 0.73 litri a persona
3° Olanda: con 0.63 litri a persona
4° UK: con 0.55 litri a persona
5° Irlanda: con 0.36 litri a persona
6° Canada: con 0.22 litri a persona
7° Stati Uniti: con 0.21 litri a persona
8° Francia: con 0.19 litri a persona
9° Italia: con 0.14 litri a persona
10° Germania: con 0.08 litri a persona

3)

Per preparare un Gin&Tonic perfetto, l'acqua tonica andrebbe aggiunta il più tardi possibile, un piccolo segreto del mestiere che permette la preparazione del cocktail nel migliore dei modi. In questo modo gli aromi del gin possono sprigionarsi meglio prima della miscelazione, migliorandone notevolmente il sapore.

4)

Il Gin Tonic va servito nel bicchiere giusto!
Infatti, trova l'apice del sapore solo ed esclusivamente nel classico e ampio tumbler, un bicchiere di forma cilindrica con le pareti di spessore uniforme ed il fondo alto e pesante. L'unico bicchiere in grado di far respirare il gin nella maniera giusta!


5)

Desmond Payne è uno dei più grandi esperti inglesi di Gin, nonché master distiller da 50 anni, che ha lavorato con Plymouth Gin e poi con Beefeater, due dei brand più venduti al mondo. Dopo una lunga esperienza nella distillazione del gin, Payne ha realizzato il suo gin introducendo un infuso di tè nel procedimento di distillazione, producendo così uno dei gin più apprezzati del Regno Unito.
Beefeater e Payne hanno istituito il Gin College, una giornata immersiva di lezioni sul gin rivolte ai bartender. Purtroppo in Italia ancora non è presente, ma gli interessati possono visitare il sito del brand per iscriversi ai corsi in altri Paesi.

 

Se vuoi realizzare come un vero bartender il tuo Gin&Tonic preferito, da Raró e su raroshop.it  puoi trovare i Kit Gin&Tonic, per bere il tuo drink preferito quando è dove vuoi!

Scritto da Raro Shop
Trova articoli simili
curiositàGin&Tonic

Altre storie

Gli Orange Wine, la nuova tendenza del mondo vinicolo

Sarà capitato a tutti di sentir parlare almeno una volta di Orange Wine, negli ultimi tempi infatti, questa tipologia di vini sta tornando sempre p...

I 5 migliori tagli di carne low cost

Conosciamo tutti i tagli di carne ricavati generalmente dalla sezione dorsale del costato e della colonna vertebrale. Si tratta di pezzi di carne r...