Il termine “pesce azzurro” fa riferimento al colore blu-argenteo del dorso di questo pesce, che gli consente di mimetizzarsi all’interno delle acque in cui vive. 
Il colore azzurro li differenzia dalla tipologia di pesci del Mediterraneo chiamata “pesce bianco”, come ad esempio: branzino, orata, saraghi, tanuta, pagello, ombrina, ecc.
Il pesce azzurro è facilmente reperibile nel Mar Mediterraneo e presenta una taglia medio/piccola.

 

Proprietà e benefici

La caratteristica è che è un pesce prezioso per il nostro organismo
Infatti, grazie alle sue proprietà benefiche è in grado di svolgere una funzione preventiva nei confronti di alcuni tipi patologie.
La sua carne ricca di Omega 3, fondamentale per il sistema circolatorio e per la salute del cuore, migliora il funzionamento del nostro organismo, prevenendo attacchi di cuore o ictus, e limitando la possibilità di aterosclerosi.
Il suo grasso, inoltre, è poco calorico ed è un alimento ricco di minerali, tra cui: zinco, calcio, fluoro, selenio, fosforo, iodio e potassio e di vitamine A e B.
Il pesce azzurro è anche in grado di svolgere una funzione preventiva nei confronti di alcuni tipi di tumori, come ad esempio quello al pancreas e al colon e riduce il rischio di incorrere in demenza senile.
La presenza del calcio lo rende infine un alimento perfetto per contrastare l'osteoporosi e per rallentare l'invecchiamento.
Insomma, un alimento così importante da rientrare tra i principali prodotti della Dieta Mediterranea, considerata patrimonio dell’UNESCO!


Quali sono i pesci azzurri?
Appartengono alla categoria del pesce azzurro:

  • Sardina: fra i pesci più diffusi nel mar Mediterraneo, con una carne tenera e gustosa e un profumo delicato.
  • Aringa: ottima da mangiare cruda, vive in grandi banchi che popolano le zone costiere dell'oceano Atlantico settentrionale.
  • Alice o acciuga: più sottile e affusolata della sardina. Le sue carni, sia fresche che conservate, sono particolarmente gustose e indicate specialmente per il consumo a crudo e per la frittura, oltre che sott'olio e sotto sale.
  • Sgombro: con una carne scura e un sapore deciso, è diffuso in tutto il Mediterraneo, nel Mare del Nord e nell'Atlantico settentrionale.
  • Ricciola: si presta a varie tecniche e sistemi di cottura, ma le sue carni sono ottime anche crude.
  • Tonno: vi sono varie specie di tonno ma quello più pregiato è senz'altro il tonno rosso del Mediterraneo. Il tonno si presta a numerosissime preparazioni culinarie occidentali e orientali.
  • Alaccia: molto presente nel Mediterraneo, in particolare nelle zone meridionali del bacino. Può essere preparata alla griglia, al forno o  frittura, oltre che consumata cruda.


Da Raró e su raroshop.it puoi fare il pieno di Omega 3 grazie alla Ventresca di tonno, le Sardine in Olio d'Oliva e il Tonno Rosso in Olio d'Oliva di Conservas de Cambados; il Tonno Bonito del Norte Rueda; o ancora, la Colatura di Alici, il Filetto Rustico Di Alacce, il Patè Di Alici e il Filetto rustico di alici di Fish Different.


Assaggiali tutti!

Scritto da Raro Shop
Trova articoli simili
curiosità

Menzionato nel seguente articolo.

Altre storie

La spremitura a freddo dell'Olio EVO

Ti sarà sicuramente capitato di leggere sull’etichetta del tuo olio extravergine di oliva, la dicitura “spremitura a freddo”. Ma cosa significa? Sc...

I distillati francesi: Armagnac, Cognac e Calvados

Oggi vi portiamo in Francia, la patria del bere di qualità!Molti distillati e liquori noti e amati in tutti il mondo, sono prodotti proprio qui, in...